Prove penetrometriche – prelievo di campioni

DPSH (super pesante)

La prova penetrometrica dinamica è una prova in situ utile a ricavare alcuni parametri geotecnici del terreno. Essa consiste nel far penetrare nel terreno una punta metallica sotto i colpi di un maglio con peso di 63,5 kg da un’altezza di 76 cm. Il maglio, battendo a caduta libera sulle delle aste di dimensione standard, infigge la punta nel terreno. Le misure avvengono contando il numero di colpi necessari per ogni avanzamento di 20 cm.

penetrometriche

CPT (cone penetration test)

La prova penetrometrica statica consiste nell’infiggere a pressione nel terreno, una punta conica, inserita in un manicotto. La prova viene eseguita in 2 importanti fasi durante le quali è possibile determinare la resistenza che il terreno oppone alla penetrazione della punta e successivamente del manicotto. La resistenza necessaria per far avanzare lo strumento di 20 cm  è  misurata per mezzo di un trasduttore.

penetrometriche 2

Prelievo di campioni

Campionatore per penetrometro TG63 – 200 KN

Consente il prelievo di campioni indisturbati di terreno con diametro di 3,5 cm. Il campionatore, appositamente studiato, consente di prelevare la carota a pressione senza che venga alterata da nessun tipo di rotazione. I campioni prelevati sono utilizzabili per soli controlli visivi e per alcune prove di laboratorio.